Presentazione     Statuto       Organigrammi      Contatto   Home

 

Home

Banca Dati

Comunicati Ufficiali

Attualità e Approfondimenti

Fisco

I Settori dello Snami

News Riservate

 

COMUNICATI    S.N.A.M.I.

 

Guardia Medica: il sanitario inaffidabile risarcisce il danno.

Il fatto

La Procura Regionale presso la Sezione giurisdizionale della Corte dei Conti - Regione Lazio, venuta a conoscenza della condanna di un sanitario addetto al servizio di guardia medica per il reato di interruzione di ufficio o servizio di pubblica utilità e condannato, con sentenza irrevocabile, alla pena di cinque mesi di reclusione, ha provveduto a chiamarlo in giudizio per sentirlo condannare al pagamento di oltre 17 mila euro a titolo di danno erariale per la condotta posta in essere.

Il diritto

La ragione principale dell'istituzione di un servizio di guardia medica consiste proprio nell'assicurare ai cittadini l'assistenza sanitaria in determinate fasce orarie, anche notturne, con professionalità e continuità, qualità che, hanno osservato i giudici, sono state del tutto assenti nelle prestazioni rese dal medico in questione. I testimoni, ha evidenziato la Corte dei Conti, hanno riferito che il medico era solito assentarsi durante il turno di guardia, non effettuava le prestazioni domiciliari richieste, non si presentava in orario al cambio del turno, spesso era ubriaco e, quindi, in condizioni non idonee per svolgere il servizio di assistenza medica, si addormentava durante l'orario di guardia, obbligando gli altri colleghi a sostituirlo nella visita da svolgere, ed, infine, in quelle limitate volte in cui era presente e vigile, dimostrava totale disinteresse per le prestazioni da rendere che spesso rifiutava di svolgere deliberatamente e con arroganza.

Esito del giudizio

La Corte dei Conti ha pronunciato sentenza di condanna al risarcimento del danno, osservando come non sia possibile riconoscere alcuna utilità al servizio di guardia svolta in concreto, anche in considerazione della circostanza per cui a fronte di una persona così inaffidabile, anche le poche prestazioni rese non sono state conformi ai principi della scienza medica.