Presentazione     Statuto       Organigrammi      Contatto   Home

 

Home

Banca Dati

Comunicati Ufficiali

Attualità e Approfondimenti

Fisco

I Settori dello Snami

News Riservate

 

NEWS

 

Governo. Via libera ad anticipo di 2 miliardi di euro per 6 regioni con deficit sanitari

Precisamente sono 1,919 mld per sei regioni in deficit sanitario come “anticipazione del completamento dell’istruttoria compiuta dai Tavoli di verifica degli adempimenti connessi ai Piani di rientro”. È quanto approvato dalCdm con il benestare del Mef. Decisa anche l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti.

24 MAG - Abruzzo, Calabria, Campania, Lazio, Molise e Sicilia avranno un anticipo dal Ssn di quasi due miliardi. Lo ha stabilito il consiglio dei ministri di oggi, il numero cinque del governo Letta che, come riferisce il comunicato di Palazzo Chigi ha dato il via libera all’erogazione “a titolo di anticipo sulle spettanze relative al finanziamento del Servizio sanitario nazionale”.
 
Completata l’istruttoria svolta dai Tavoli di verifica degli adempimenti connessi ai Piani di rientro dai deficit sanitari e verificato che sussistono i presupposti previsti dal decreto legge per erogare gli anticipi, il Ministro dell’Economia e delle Finanze ha erogato, nello specifico, per l’Abruzzo 118 milioni di euro, per laCalabria 411 milioni di euro, la Campania 287 milioni di euro, per il Lazio 540 milioni di euro, per ilMolise 63 milioni di euro e per la Sicilia 500 milioni di euro.
 
Nello stesso consiglio dei ministri il presidente Letta ha deciso di deliberare, entro la prossima settimana, un disegno di legge recante l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti e la disciplina per assicurare la trasparenza e la democraticità del loro funzionamento.